Lunedì 24 settembre 2018

PRESENTATO IL BILANCIO DI PREVISIONE DEL COMUNE DI SERRAVALLE PISTOIESE PER IL TRIENNIO 2018 – 2020 AI SINDACATI ED ALLE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA

Versione stampabileInvia per emailVersione PDF
Lunedì 26 Febbraio 2018

E' stata presentata la manovra di bilancio del Comune di Serravalle Pistoiese per il triennio 2018 – 2020. 
 
Il Vice Sindaco ed Assessore al Bilancio, Federico Gorbi, ne ha illustrato i punti salienti in un incontro svoltosi con i rappresentanti dei Sindacati CGIL, CISL e UIL e le Associazioni di Categoria.
 
“Abbiamo effettuato una analisi attenta e scrupolosa delle singole voci per ottimizzare le entrate ed uscite” - ha dichiarato Gorbi - “anche alla luce del minor introito dovuto alla chiusura della discarica del Cassero che incide per quasi 800 mila euro sulle casse comunali”. “Nonostante ciò” - prosegue Gorbi - “prevediamo un bilancio in  pareggio”.
 
Sul fronte delle entrate ed in particolare  riguardo alle tariffe, viene introdotta la COSAP, come imposta propria comunale, che andrà a sostituire la TOSAP. “L'obiettivo” - dichiara Gorbi - “è quello di regolare in modo migliore l'occupazione del suolo pubblico e di semplificare le procedure a tutto vantaggio dei cittadini”.
 
In merito alle novità tariffarie della COSAP, tra le altre vi è l'esenzione per i diversamente abili dal pagamento del contributo per i passi carrabili; le Associazioni che occupano il suolo pubblico per scopi non a fini di lucro saranno esenti dall'imposta dovuta; le occupazioni per ristrutturazioni edilizie che comportano un miglioramento della classe energetica beneficeranno di una riduzione del 70%.
 
“Sul questo tema abbiamo voluto dare una spinta ed uno stimolo anche ai commercianti “ - ha dichiarato Gorbi - “ogni attività che necessiterà di predisporre al proprio esterno tendaggi e tavolini per meglio accogliere i propri clienti, non pagherà la tassadi occupazione per i primi due anni”. “Abbiamo inoltre previsto agevolazioni anche per gli ambulanti” - prosegue Gorbi - “ed in caso di interventi di abbellimento  per feste ed eventi particolari, la tassa sul suolo pubblico non sarà dovuta”. Non sono state aumentate le aliquote di Imu e Tasi, mentre la Tari, è stata modificata. “La tariffa  sui rifiuti non sarà dovuta” - ha dichiarato Gorbi - “se una casa di proprietà risulta essere sfitta e con le utenze non attive”.
 
“Saranno esenti dalla Tari” - prosegue Gorbi - “i redditi con Isee inferiore a 4.000 euro e i nuclei familiari  con indice Isee inferiore ai 10.000 euro ma con componenti ultra 67enni”.
 
Per dare impulso al mondo del lavoro, la Tari, che è stata generalmente ridotta per le attività commerciali e produttive, sarà anche ridotta del 50% per le nuove attività nate nel 2018. I nuovi giovani imprenditori, con età inferiore ai 35 anni, e le nuove donne imprenditrici saranno invece completamente esentati dal pagamento della tariffa per i rifiuti per due anni.
 
Le tariffe per i servizi a domanda individuale non subiscono generalmente grandi modifiche. Restano ferme infatti le tariffe per mense e trasporto scolastico e per l'utilizzo degli impianti sportivi. L'unico aumento è quello che riguarda gli asili nido che aumentano di cinquanta euro per i residenti e di cento euro per i non residenti.
 
“I motivi” - ha spiegato l'assessore al bilancio – “risiedono in due ragioni: andiamo a realizzare una nuova moderna struttura che offrirà un servizio alle famiglie ancora migliore; la seconda è che le nostre tariffe erano rimaste da anni estremamente basse, meno della metà dei comuni confinanti, ragione per cui spesso cittadini di altre realtà utilizzavano il nostro servizio, pesando sul bilancio di Serravalle, per un'attività che ha costi molto elevati per le nostre casse comunali”.
 
“Sul fronte delle uscite” - dichiara Gorbi - “abbiamo operato scelte di razionalizzazione a cominciare da un taglio sui contributi per gli affitti dopo aver riscontrato anomalie ed incongruità: reddito Isee a zero ma ricevute di pagamento di canoni di locazioni presenti”.
 
“E' stato predisposto un piano triennale di investimenti che ha la priorità la realizzazione di un asilo nido, una palestra ed un nuovo campo sportivo” - prosegue Gorbi - “tutto questo sarà possibile reperendo i fondi dall'alienazione di alcuni edifici comunali inutilizzati come la villa di Montaletto, ma anche attraverso la riqualificazione di quelli esistenti; riqualificazione che prevederà anche la messa a norma per fronteggiare eventuali attività sismiche ed il loro efficientamento energetico”.
 
Sarà ristrutturata la Torre di Castruccio di Serravalle, verrà prolungata via dei Salici a Masotti e sarà asfaltato un lungo tratto di via Castellina.
 
Il bilancio che, secondo il Revisore dei conti non ha rilevato criticità, approderà in Consiglio Comunale per l'approvazione il prossimo 28 febbraio.